mur de glaces installazione (2008)

Mur de glace è un bassorilievo realizzato a partire dalla  costituzione di un pattern fatto di coni gelati neri e di schiuma isolante vaporizzata in rosa e verde fluo, direttamente sulla parete. Disposti a quinconce, prendono modello sulle impronti di pennello di Niele Toroni per diventare una scultura burlandosi delle regole della pintura e del decorativo. ///////// Gli oggetti si mimetizzano e si esaltano in modo un poco grossolano. Occupando in modo imponente l’architettura a causa della loro quantità e dei loro colori, i coni di gelato prendono un carattere pretenzioso, vicino al succedaneo che vuole fare opera. //////// Questo lavoro é essenzialmente affare di rappresentazione. Di natura formale e realizzato a partire da tre gesti semplici e facilmente identificabili,questo lavoro mette in opera un spostamento del modello verso la sua imitazione. I coni di gelato giocano eccessivamente il loro immaginario e risuonano insieme un’opera importante della storia della pittura per criticare la falso-parvenza. L’illusione o l’imitazione come ultimo ricorso alla nostra epoca contemporanea...

195 coni gelati, schiuma espansiva, vernice. 4×6 m