Lavorare l'ubbidienza scultura (2011)

Lavorare l'ubbidienza è una scultura-pittura. Confronta la storia del colore in pittura ed il suo sistema di scontro al ready-made ed all'uso dell'oggetto in scultura. Propone parecchie letture di parte la presentazione di un display di oggetti eterocliti e di un dialogo di forma, di colore e di senso che si crea tra essi. Per "lavorare l'ubbidienza" siccome suggeriscilo il titolo del locale parecchi oggetti domestici sono a manipolare con precauzione. Organizzando questi oggetti al muro e nell'isolante su un fondo blu che ricorda quello delle pitture religiose, questo lavoro parla di un'opera di arte come un oggetto decorativo funzionale e meno come un oggetto eccezionale, di celebrazione o di un'icona. Cerca di creare un spazio di mediazione e di incontro dove ciascuno può interrogare la sua attrattiva per un oggetto, come un'arma ad afferrare per guardare ciò che ci cinge.

Oggetti diversi, vernice. 60 x 105 cm